ita
Notizie

Notizie

Nulla è inarrivabile: storia di Camilla

/ Nulla è inarrivabile: storia di Camilla

 
“Ho trovato la mia strada, in un mondo che mi sembrava inarrivabile” racconta Camilla, programmatrice junior e new entry in Side Soft, entrata a far parte del team Stress Test.
 
 
“Ho trovato la mia strada, in un mondo che mi sembrava inarrivabile”.

Il felice approdo di Camilla, programmatrice junior e new entry in Side Soft, nel mondo dell’informatica è stato preceduto da un percorso insolito. Alle scuole superiori, mentre frequentava un istituto a indirizzo psicopedagogico, ha iniziato infatti ad avvicinarsi alla programmazione, da autodidatta, per pura passione.

Nella sua stanza aveva allestito una sorta di laboratorio in cui si cimentava nello sviluppo di pagine web, riproducendo o personalizzando i layout di siti famosi, ingegnandosi con i pochi tool che aveva a disposizione e aggiornandosi con tutorial online.

L’attrazione per le materie STEM l’ha orientata verso la chimica negli anni dell’università durante i quali, per una serie di coincidenze, è arrivata a frequentare un corso biennale sulla programmazione e sui linguaggi per applicativi e gestionali.

“Eravamo solo tre ragazze in una classe di quindici, credo che l’assioma per cui le materie STEM siano maschili vada superato e che le ragazze debbano vincere questa paura culturale, anche perché ho sempre trovato molta collaborazione da parte dei colleghi uomini” spiega Camilla che, appena arrivata in Side Soft, come tutte le new entry, è stata avviata al percorso di Academy interna per apprendere il linguaggio Cobol.

“È molto difficile trovare aziende che facciano formazione prima di assegnarti a un ruolo specifico” osserva Camilla.

Ora si sta occupando di stress test in ambito bancario, un’attività che “mi piace molto” racconta, “servono molta organizzazione, per conciliare le esigenze del team e quelle dei clienti, e precisione, per assicurare la continuità dei processi”.

Nel caso di Camilla, proprio l’equilibrio tra know how acquisito e soft skills strategiche, come la capacità di pianificazione e l’accuratezza, è stato determinante in fase di composizione del team che il management ha assegnato alle operazioni di stress test.