ita
Notizie

Notizie

Stress test da campioni

/ Stress test da campioni

 
Lo stress test applicato alla Pratica Elettronica di Fido (PEF) rappresentava il focus del corso avanzato IBM “Rational Performance Tester” frequentato in queste settimane dallo staff dedicato di Side Soft. Le simulazioni condotte in fase formativa erano incentrate sulle misure da mettere in atto in caso di sovraccarico dei sistemi in ambiente bancario, per individuare in tempo reale i potenziali punti di rottura e ridurne, oppure annullarne, gli impatti.
 
 
Lo stress test applicato alla Pratica Elettronica di Fido (PEF) rappresentava il focus del corso avanzato IBM “Rational Performance Tester” frequentato in queste settimane dallo staff dedicato di Side Soft. Le simulazioni condotte in fase formativa erano incentrate sulle misure da mettere in atto in caso di sovraccarico dei sistemi in ambiente bancario, per individuare in tempo reale i potenziali punti di rottura e ridurne, oppure annullarne, gli impatti.

Nell’ambito di un progetto di performance test per un istituto di credito europeo, abbiamo infatti gestito la necessità di mantenere gli standard per l’automazione e l’esecuzione dei test attraverso l’acquisizione delle competenze per l’utilizzo di un nuovo software IBM estremamente raffinato, Rational Performance Tester v.9.0.1. “In azienda - spiega Oscar Ibattici, capo progetto - non avevamo ancora avuto modo di utilizzare questo strumento ma, in qualità di partner IBM, abbiamo subito individuato in HCL, soggetto che ora gestisce gli sviluppi, i progetti e la formazione legata a una serie di prodotti IBM, il miglior supporto per affrontare questa nuova sfida”.

Il corso si è basato sullo scambio di reali esperienze e su casi di utilizzo concreti, in affiancamento alle casistiche emblematiche da manuale. “Rational Performance Tester è un prodotto molto utile - commenta Veronica Ghirri, analista sviluppatore - perché, registrando le azioni direttamente dal browser, consente di simulare l’operatività del funzionale e riprodurla massivamente. Ho apprezzato molto l’approccio pratico che abbiamo deciso di tenere durante il corso: in questo modo abbiamo affrontato e superato le eventuali criticità, grazie soprattutto alla preparazione del relatore, Pier Fortunato Bottan”.

Ma non è stata soltanto l’occasione per implementare le skill del team Side Soft in relazione al nuovo software. “Più in generale - spiega Stefano Parra, sviluppatore junior -  abbiamo approfondito le competenze interne relative alle operazioni di stress test che gestiamo nella nostra quotidianità professionale”.