ita
Notizie

Notizie

Le professioni digitali che battono i robot

/ Le professioni digitali che battono i robot

 
L’avvento della robotica non può sostituire l’ingegno umano soprattutto nel settore informatico, che nei prossimi nove anni registrerà il maggiore sviluppo in termini occupazionali, con oltre cinque milioni di nuovi posti di lavoro a livello mondiale. A dirlo è una ricerca condotta da Idc per Cisco, ripresa dal Sole24Ore, che individua cinque macro-aree tecnologiche destinate a crescere di più.
 
 
L’avvento della robotica non può sostituire l’ingegno umano soprattutto nel settore informatico, che nei prossimi nove anni registrerà il maggiore sviluppo in termini occupazionali, con oltre cinque milioni di nuovi posti di lavoro a livello mondiale. A dirlo è una ricerca condotta da Idc per Cisco, ripresa dal Sole24Ore, che individua cinque macro-aree tecnologiche destinate a crescere di più e i profili professionali che, nei rispettivi ambiti, saranno maggiormente gettonati.
Ragazzi e ragazze che state decidendo il vostro futuro universitario in campo tecnologico, prendete nota!
 
  1. Data management/analytics
Sono cinque i profili che vengono richiesti in questa macroarea, che registra un vorticoso sviluppo sospinto da un’imponente richiesta di figure altamente specializzate: business intelligence analyst, business intelligence architect/developer, data engineer, data scientist e database architect.
 
  1. Cyber Security
Secondo gli esperti, il security management specialist sarà la figura maggiormente ricercata – e retribuita – nel mercato delle professioni digitali. Anche in Italia: secondo un rapporto Accenture Ponemon Institute, nel 2017 la criminalità informatica ha fatto perdere al nostro Paese 6,73 miliardi di dollari.
 
  1. Infrastrutture IT 
Nell’area delle infrastrutture informatiche troveranno sbocco figure come network engineer/architect, network/systems administrator, systems analyst, social media tech manager/administrator, computer support specialist.
 
  1. Sviluppatori di software e app per mobile
Sono cinque le professioni che muovono il settore: machine learning designer/developer/engineer, mobile app developer, software developer/engineer, UI/UX designer/developer e web developer.
 
  1. Digital Transformation 
Le figure professionali che faciliteranno la transizione delle aziende verso il futuro 4.0 saranno specializzate in change management e transformation consulting, insieme a ingegneri e programmatori legati al mondo dell’Internet delle Cose, dalla domotica alla robotica.
 
Un’analisi attenta e accurata, quella di Idc, che condividiamo a pieno, con la sola differenza che il “domani” descritto nello studio per noi è già un “oggi”: le macro-aree coincidono infatti con gli ambiti di sviluppo su cui Side Soft sta focalizzando il proprio know how, attraverso figure professionali che esprimono proprio le skills descritte nello studio. “La nostra esperienza – commenta Roberto Pasqualini, vice presidente Side Soft - ci dice che, oltre a percorsi di studio specifici, è determinante la pratica in azienda, a contatto con l’umanità dei clienti e con la complessità delle relazioni, che devono trovare sintesi e soluzione in progetti o in applicazioni su misura: e anche questi aspetti, per il momento, non sono a portata di robot”.